24.2 C
Napoli
venerdì, Ottobre 7, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

“Ma Immobile ce l’ha l’elicottero?”, insulto social al calciatore napoletano della Lazio


 Niente sfottò, ma un vero e proprio insulto via social network. Ciro Immobile continua ad essere bersaglio di odio. Una cattiveria gratuita, l’ennesima verso l’attaccante della Lazio“Ma Immobile ce l’ha l’elicottero?”. Chiaro il riferimento al tragico incidente in cui ha perso la vita la star dell’NBA, Kobe Bryant. La moglie del bomber biancoceleste non ci sta e sempre su Instagram ha commentato amareggiata: “Povertà d’animo. Ma dico io, dopo una tragedia del genere, come si possono scrivere certe cose?”, le parole di Jessica. Che poi ha continuato: “Per carità, nessuno può piacere a tutti, ma ci sono modi e modi. Qui si parla di ignoranza, cattiveria, qui si tratta di essere mostri! Io ho paura di queste persone, mi fanno pena e tristezza. Ma non state bene per nulla! Ogni giorno che passa rimango sempre più senza parole”.

Haters all’attacco contro Ciro Immobile. Il calciatore della Lazio continua ad essere bersaglio di odio sui social. Stavolta l’insulto arriva il giorno della morte di Kobe Bryant, il campione di Nba morto in un incidente aereo.  Ed è feroce. «Ma Immobile ce l’ha l’elicottero?», ha scritto qualcuno sul web. La moglie del bomber biancoceleste, Jessica, si è sfogata su Instagram e ha commentato amareggiata: «Povertà d’animo. Ma dico io, dopo una tragedia del genere, come si possono scrivere certe cose? Per carità, nessuno può piacere a tutti, ma ci sono modi e modi. Qui si parla di ignoranza, cattiveria, qui si tratta di essere mostri! Io ho paura di queste persone, mi fanno pena e tristezza. Ma non state bene per nulla! Ogni giorno che passa rimango sempre più senza parole».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Strage delle Fontanelle alla Sanità, chiesta la conferma della stangata per i ‘Barbudos’

Nessuno sconto di pena con conferma della sentenza di primo grado. Questa la richiesta avanzata presso la Corte d'Assise...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria