Centinaia in fila per l’ultimo saluto a Diego, bara chiusa e camera ardente nel palazzo presidenziale

diego maradona funerali camera ardente familiari amici
Foto pubblicate dal giornale Clarin

Oggi l’Argentina tributa l’ultimo omaggio a Diego Armando Maradona con tre giorni di lutto nazionale. La camera ardente del campione è allestita alla Casa Rosada, palazzo presidenziale, dove ci sono, già, centinaia di persone in fila. Dalle 6 della mattina fino alle 16, ora argentina,  “su indicazione della famiglia”, tutti gli argentini potranno accedere al palazzo di  Plaza de Mayo. Secondo il quotidiano Clarin il corpo di Maradona non sarà visibile, quindi, la bara sarà chiusa.

PARENTI E AMICI DANNO L’ULTIMO SALUTO A DIEGO

Nelle ore precedenti all’apertura della camera ardente al pubblico, nella sala dove si trovano i resti di Diego Maradona sono entrati i familiari (la ex moglie Claudia Villafañe e le figlie Dalma e Giannina) e numerosi calciatori ed amici storici del Pibe de Oro come Carlos Tevez e Martin Palermo. Presenti i membri della nazionale argentina vittoriosa a Messico 1986, e Guillermo Coppola.

Nella notte è stata nella sala dove dieci anni fa fu reso l’estremo omaggio all’ex presidente Nestor Kirchner anche l’ultima fidanzata di Maradona, Verónica Ojeda, con il figlio Dieguito Fernando. La famiglia di Maradona ha chiesto solo l’utilizzazione di una bandiera argentina vicino o sopra il feretro.