Coagulo alla testa, Maradona operato d’urgenza al cervello

 

Diego Armando Maradona dovrà essere operato al cervello. Tutto a causa di un ematoma subdurale rivelato da una TAC. Il Pibe de Oro è ricoverato in una clinica a La Plata  con segni di depressione poi l’esame ha rivelato un problema che lo costringerà all’intervento già nelle prossime ore. Le condizioni di salute “non sono gravi, non ha voglia di mangiare e da una settimana è molto triste” aveva detto un membro dello staff dell’ex calciatore prima della TAC.

Il primo lancio

A pochi giorni dal suo compleanno numero 60, ansia e paura in Argentina per Diego Armando Maradona. L’ex campione argentino è stato infatti ricoverato questa sera in patria – in una clinica privata di La Plata, dove allena – per uno stato di salute che non rassicurava il suo staff.

Il ricovero non avrebbe nulla a che vedere con il Covid ma con una situazione di salute complessiva che preoccupava i medici che lo seguono. In Argentina le notizie si susseguono e pare che il ricovero in ospedale di Maradona sia dovuto a un crollo emotivo. Diego sarebbe in clinica a La Plata a scopo precauzionale, e lì effettuerà alcuni controlli dopo che negli ultimi giorni era parso debilitato.

L’ultima apparizione pubblica di Maradona c’era stata lo scorso venerdì, quando si era rivisto in panchina con il suo Gimnasia per la prima partita di campionato. L’ex stella di Napoli e Argentina era stato in quarantena per qualche giorno a seguito di una positività ravvisata nel suo staff tecnico.

Sebastián Sanchi, membro dell’entourage dell’argentino, ha parlato ai microfoni di DEPO. Ecco quanto tradotto in anteprima da AreaNapoli.it“Diego viene da una settimana molto complicata. Persone vicine a Diego mi hanno riferito che non lo vedevano bene, che non voleva mangiare e che gli faceva male la pancia”

Il Covid minaccia anche Maradona: il ‘Pibe de oro’ messo in isolamento

Venerdì Diego Armando Maradona compie 60 anni, ma rischia di non poterli festeggiare. Infatti l’ex ‘Pibe de Oro’, e attuale allenatore del Gimnasia y Esgrima di La Plata, è messo in isolamento, nella sua abitazione. La misura dopo che uno dei suoi assistenti che aveva un po’ di febbre e tosse, ha fatto il tampone risultando positivo al Covid-19. Ne ha dato notizia il club.

Ora anche Maradona, che ha avuto ripetuti contatti con questo assistente, sarà sottoposto a tampone. Rischi quindi di perdersi la partita di Coppa nazionale contro il Patronato, in programma proprio venerdì, in occasione della quale erano previsti speciali festeggiamenti in campo per celebrare il compleanno dell’ex fuoriclasse.

Maradona per le sue condizioni di salute è considerato un paziente a rischio e per questo è tenuto particolarmente sotto controllo dai suoi medici. In occasione della recente amichevole contro il San Lorenzo (squadra del cuore di Papa Bergoglio) è andato in panchina con una speciale visiera, simile a quella del casco degli astronauti, e l’immagine ha fatto il giro di tutti i media argentini.