Il Covid non ferma le feste a Napoli, scoperto assembramento in un appartamento
Il Covid non ferma le feste a Napoli, scoperto assembramento in un appartamentoIl Covid non ferma le feste a Napoli, scoperto assembramento in un appartamento

Blitz di carabinieri e polizia municipale al lido Le Ancora a Varcaturo nel pomeriggio a causa di assembramenti. Gli agenti della municipale ed i militari dell’arma sono intervenuti sulla struttura ed hanno fatto sgomberare lo stabilimento che era sottoposto a sequestro. Contestata la violazione delle norme anti covid.

Assembramenti anche ad Aversa

Sono 32 le persone sanzionate per le violazioni delle norme anti-Covid da parte dei carabinieri della compagnia di Aversa nel corso della notte. In particolare i militari dell’Arma, guidati dal capitano Stefano Russo, tra Aversa e comuni limitrofi, hanno sanzionato 10 persone per la violazione del coprifuoco. E altre 12 per la violazione del distanziamento interpersonale e 10 per il mancato utilizzo di dispositivi di protezione.

Blitz nella villa a Giugliano, centinaia di giovani ballavano tra i tavoli

Blitz nella villa a Giugliano, centinaia di giovani ballavano tra i tavoli, Stanotte gli agenti del Commissariato di Giugliano-Villaricca, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono intervenuti in via Sorbe Rosse a Giugliano per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da una villa.
I poliziotti, giunti sul posto, udivano forti rumori, musica e diverse voci provenienti dall’interno dello stabile e, una volta entrati, hanno trovato una sala allestita con palloncini, tavoli da buffet, una consolle musicale e hanno sorpreso diverse centinaia di giovani assembrati e intenti a ballare che stavano partecipando ad una festa i quali, alla loro vista, si sono dati alla fuga.

Le altre notizie | Ritorna la ‘movida’ a Napoli, persone in strada senza mascherine: 55 multati

Sono 55 le persone che hanno sanzionato i carabinieri nell’ambito dei controlli anti-Covid. I militari hanno sanzionato chi era in strada senza mascherina e a chi non rispettava il coprifuoco. Nella serata del primo maggio, inoltre, nei quartieri Chiaia e Mergellina i carabinieri sono intervenuti a ridosso delle 22 per sensibilizzare alla chiusura gli svariati pub, ristoranti e pizzerie che ancora servivano la clientela.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.