Milik e la frase sul capitano, arriva il tweet di chiarimento del Napoli

Intervistato da Foot Truck, Arek Milik ha parlato dal ritiro della nazionale polacca in una lunga intervista in cui ha parlato anche del Napoli e dei suoi compagni di reparto: “Mertens è veramente un ragazzo buonissimo, potrebbe essere il capitano in qualsiasi squadra. Si trattiene sempre con il magazziniere Tommaso, gli chiede come sta, e non lo fa forzatamente ma lo sente davvero. Cammina nello spogliatoio, ti chiede: ‘Come stai?’ e ogni tanto compra un regalino a qualcuno. Quando sono arrivato era anche la prima persona che mi chiedeva se avevo problemi, se andava tutto bene. Ti chiede sempre se vuoi andare a cena fuori, cosa fai domani, serve a tutti una persona come lui”. Il più basso tra lui, Insigne e Ounas: “Sicuramente Insigne (ride, ndr). Quando segno e mi salta sulle spalle riesco a stento ad accorgermi che è salito! Non è mica facile giocare con un fisico come il suo nel calcio di oggi, ma ha una tecnica impressionante. Quello che gli altri fanno in grandi spazi, lui lo fa in spazi minuscoli”.

AGGIORNAMENTO 13.10 –  In merito alle dichiarazioni di Milik, il profilo Twitter del Napoli chiarisce: “Il nostro Arek Milik , fortemente perplesso per come spesso, troppo spesso, interviste in polacco vengano mal tradotte, ci tiene a sottolineare di non aver MAI detto che Dries Mertens merita la fascia di capitano evidentemente al posto di Lorenzo Insigne. Milik ha solo detto che Dries è una grande persona, oltre che un grande giocatore, con una struttura di personalità molto forte, tanto che potrebbe anche fare, in una qualsiasi squadra, il capitano. Senza riferirsi in alcun modo al Napoli di oggi”.