Rosario Padolino, due indagati per la morte del commerciante ucciso dal crollo a Napoli

Sono iniziati nei giorni scorsi i lavori di messa in sicurezza dell’edificio dal quale, sabato, si è staccato un pezzo di cornicione, uccidendo Rosario Padolino, il commerciante 66enne, in via Duomo a Napoli.

La messa in sicurezza riguarda due edifici: quello dal quale si è staccato il cornicione e quello adiacente. Ci sono due nomi nel mirino degli inquirenti, come atto dovuto di un’inchiesta che punta a fare chiarezza sulla responsabilità della morte di Rosario Padolino. Tra oggi e domani i primi due avvisi di garanzia, a carico dell’attuale amministratore del condominio e dell’ex amministratore dello stesso palazzo, anche se le responsabilità potrebbero ampliarsi nel corso delle indagini. Riflettori anche sui condòmini, come riportato dal sito de Il Mattino, per capire se c’è o meno una ferma opposizione in assemblea a finanziare i lavori di contenimento.