Morto al Cardarelli dopo la scarcerazione da Poggioreale, mistero sul decesso di Giuseppe

Mistero sulla morte di Giuseppe Di Lorenzo
Mistero sulla morte di Giuseppe Di Lorenzo
Detenuto del carcere di Poggiorale morto dopo il ricovero in ospedale al Cardarelli. Chiede giustizia la famiglia di Giuseppe Di Lorenzo, conosciuto come “Pepp ‘o litratto”,  deceduto in circostanze misteriose.
Giuseppe Di Lorenzo, di Nola, stava scontando una condanna a 5 anni quando, per cause ancora da accertare, è stato portato in ospedale senza che i familiari venissero informati.
Il 4 gennaio è deceduto ed ancora oggi i familiari non hanno potuto vedere la salma e non è stata ancora effettuata l’autopsia.

 L’uomo era molto noto in città, per la sua simpatia. Benvoluto da tutti era conosciuto come “Pepp ‘o litratto”. Tutta la comunità lo ricorda con grande affetto.

I familiari di Giuseppe disperati chiedono giustizia: “È morto da solo come un cane in un ospedale. Avrà pensato che la sua famiglia lo aveva abbandonato ma non è così: noi non sapevamo nemmeno che stava male ed era stato ricoverato”.
L’ultima videochiamata alla famiglia risale al 27 dicembre, in quel momero stava abbastanza bene. Poi arrivò la notizia della scarcerazione con una telefonata: “Giuseppe è stato scarcerato”. Così due degli undici fratelli sono andati al cancello del carcere per riportarlo a casa. Ma lì non c’era nessuno. Poco dopo, intorno alle 18.30, la telefonata del loro avvocato che gli comunicava che Giuseppe era invece al Cardarelli, morto.
Presentato una denuncia alla Procura di Napoli per accertare le cause della morte, che venga fatta l’autopsia sulla salma e che vengano sequestrate le cartelle cliniche di Giuseppe sia dal carcere di Poggioreale sia dall’Ospedale Cardarelli di Napoli.
Tanti i messaggi di cordoglio apparsi sui social “La Paranza Volontari di Peppe e Carmine Cutolo esprime profondo cordoglio in questo momento di forte dolore per la perdita dell’amico fraterno Giuseppe Di Lorenzo. Sinceramente dispiaciuti per la triste circostanza, porgiamo le nostre condoglianze alla Famiglia Di Lorenzo Le parole sono poca cosa ma il nostro cuore è con voi“, scrive Nunzio sulla pagina Facebook Associazione Culturale Paranza Volontari 1986.