rapine supermercati napoli video rapine
Le immagini del video

Assaltavano i supermercati di Napoli pistola in pugno: due uomini incastrati dai vestiti. Sabato scorso i Falchi della Squadra Mobile e gli agenti del Commissariato San Paolo, in seguito ad una attività di indagine, intercettavano in via Croce di Piperno un uomo a bordo di uno scooter risultato rubato lo scorso 15 aprile. Mezzo utilizzato per commettere una rapina ad una farmacia il giorno successivo in via Cassiodoro.

I poliziotti intimavano l’alt all’uomo che, alla loro vista, si dava alla fuga fino a quando, in via Vicinale Paradiso, abbondava il veicolo per proseguire la fuga a piedi ma è stato raggiunto e bloccato nell’intercapedine di un garage. All’interno della struttura un’altra persona gli aveva indicato di nascondersi.

IL VIDEO DELLE RAPINE AI SUPERMERCATI

Gli agenti, inoltre, effettuavano un controllo presso l’abitazione del malvivente in via Vicinale Palazziello dove rinvenivano e sequestravano numerosi capi di abbigliamento corrispondenti a quelli utilizzati per commettere una serie di rapine avvenute tra il 16 e il 29 aprile scorso in tre supermercati, una farmacia e un tabacchi. Due uomini, armati di pistola e utilizzando motoveicoli rubati, si erano fatti consegnare gli incassi degli esercizi commerciali.

Un 34enne napoletano sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria per rapina aggravata e ricettazione. Lunedì scorso convalidato dall’Autorità Giudiziaria. Inoltre ha disposto per l’indagato la custodia cautelare in carcere.  Inoltre l’uomo denunciava per resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni. Mentre denunciata per favoreggiamento personale la persona che lo aiutò a nascondersi.

ARRESTATO UN ALTRO RAPINATORE

Gli agenti della Polizia Locale della U. O. San Lorenzo arrestati nella zona Vasto T.L. di anni 18 per il reato di rapina e lesioni. Si rese responsabile del furto di un telefono cellulare all’interno della Stazione Ferroviaria di Napoli Centrale strappandolo ad una donna seduta nella carrozza del treno, per poi tentare di darsi alla fuga.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.