Inchiesta sui vaccini
Inchiesta sui vaccini

Verificare se ci siano stati tentativi di “saltare la fila”: la Procura di Napoli ha disposto una serie di accertamenti che saranno eseguiti dagli investigatori della Squadra Mobile sui cosiddetti “furbetti del vaccino” cioè persone che per farsi vaccinare contro il Sars-Cov-2 si sarebbero registrate sulla piattaforma regionale come “caregiver”, senza averne i requisiti, o come soggetti fragili, pur non rientrando tra coloro che sono affetti dalle patologie che rendono determinati soggetti maggiormente esposti agli effetti del virus.
Le posizioni al vaglio sarebbero un centinaio.

Si tratta di nomi, peraltro, già raccolti anche dei carabinieri del Nas. Una indagine interna è stata disposta anche dal direttore dell’Asl Napoli 1 Centro Ciro Verdoliva.
Al momento non risultano persone iscritte nel registro degli indagati e neppure sono state formulate ipotesi di reato: quella più plausibile apparirebbe al momento il falso. Non si escludono anche che il vaccino sia stato somministrato a causa di errori formali.

Vaccini: Campania, caccia a over 80 ancora non iscritti

La Campania sta terminando le vaccinazioni degli anziani con più di 80 anni che hanno aderito alla vaccinazione e sta attivamente cercando gli over 80 che non si sono inseriti in piattaforma. Lo si apprende dall’Unità di Crisi della Campania.

Gli over 80 deambulanti si possono considerare tutti vaccinati mentre per i non deambulanti si prevede la fine delle vaccinazioni domiciliari nello spazio di una settimana o poco più. Per gli over 80 che non sono iscritti in piattaforma, le autorità sanitarie stanno provvedendo a una chiamata attiva, visto che la piattaforma è ancora a disposizione e gli anziani sono sollecitati a inserirsi, attivate anche le farmacie che sono pronte a inserire gli anziani in piattaforma e i medici di base che stanno chiamando i loro pazienti over 80 per invitarli a vaccinarsi.

Al termine di queste operazioni, gli anziani over 80 che non si saranno iscritti alla piattaforma saranno considerati come persone che hanno rifiutato il vaccino.
Domani sono in arrivo le 148.000 di vaccino Pfizer del mercoledì. A Napoli ci sarà uno scatto delle vaccinazioni con 2500 disabili e fragili e 2.090 over 80 per i richiami convocati in Mostra d’Oltremare, 500 cittadini dai 70 ai 79 anni convocati al Madre e 1200 della stessa categoria alla Stazione Marittima, mentre alla Fagianeria sono attesi 1200 cittadini dai 60 ai 69 anni. La vaccinazione dei fragili sta andando avanti spedita anche grazie alla forte collaborazione degli ospedali come l’Azienda dei Colli, il Pascale, Il Policlinico della Federico II, il Policlinico dell’Università Vanvitelli, il Ruggi di Salerno e il Moscati di Avellino. 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.