Napoli. Molesta una donna in metropolitana e le strappa i vestiti: 27enne in manette

Napoli, incubo in metropolitana
Napoli, incubo in metropolitana

Un cittadino ivoriano di 27 anni è finito in manette a Napoli. Gli agenti dell’ufficio Prevenzione generale della Questura di Napoli lo hanno fermato con l’accusa di violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale. Gli agenti, durante il servizio di controllo del territorio, hanno visto una donna in forte stato di agitazione. La donna -riferisce la Questura – aveva parte degli abiti strappati ed era inseguita da una persona.

I poliziotti, con il supporto delle volanti dei commissariati Vicaria-Mercato e Decumani, hanno raggiunto e bloccato l’uomo dopo una colluttazione. Gli operanti hanno accertato – che, poco prima, aveva importunato e aggredito la vittima all’interno della stazione metropolitana di piazza Bovio.

Gli agenti, con il supporto dei colleghi delle volanti dei commissariati Vicaria-Mercato e Decumani, hanno raggiunto l’uomo e l’hanno bloccato, non prima di una breve colluttazione. I poliziotti hanno accertato che, pochi minuti prima del loro intervento, l’uomo aveva bloccato la donna all’interno della stazione della metropolitana e l’aveva aggredita, palpeggiandola e strappandole i vestiti; per fortuna, la vittima era riuscita a divincolarsi e a scappare in strada per chiedere aiuto. Per il 27enne, dopo le formalità di rito, si sono aperte le porte del carcere.