«Nascondevi il tuo dolore», la provincia di Napoli distrutta per la morte di Davide

Sono tantissimi i post di rabbia e dolore per Davide Assantino, il 32enne morto a causa del terribile male del secolo che non gli ha lasciato scampo. Solo in 15 giorni nessuno poteva immaginare che un ragazzo allegro e pieno di voglia di vivere potesse volare in cielo, senza dare neanche il tempo a chi gli voleva bene di accorgersene di cosa stesse succedendo. Quel brutto e maledetto male ha fatto un’altra vittima. Davide, nato e cresciuto a Torre del Greco, era apprezzato e voluto bene da tutti in città. Nonostante ciò, però, la sorte si è accanita su di lui ed è deceduto 2 settimane dopo aver appreso di essersi gravemente ammalato.

”nessuno ti dimentica Davidù” scrive un amico su Facebook. Poi ancora “Mi mancherai tanto..starai sempre nei miei pensieri! Sei il mio angelo bello👼🏻♥️“ scrive la cugina Sabrina. “Non ho parole eri fortissimo tutto tranne che nascondevi sto dolore atroce sempre solare e pronto a sorridere to sempre detto tvb e sei speciale ora lo sei ancora di più riposa in pace angelo bello” è il post invece di Beatrice