Nel vasto panorama delle truffe sui social media c’è anche chi sfrutta il fascino della divisa.
Vi sono già state alcune vittime, anche in Alto Adige, che hanno subito anche danni per migliaia di euro, segnala la polizia postale di Bolzano.
Le vittime sono prevalentemente donne che ricevono proposte di amicizia da parte di uomini che, solitamente, si spacciano per appartenenti a forze armate di altri Paesi o comunque di svolgere professioni socialmente apprezzabili.
Queste, una volta ottenuta l’amicizia con un’abile attività di “manipolazione psicologica” delle loro vittime, riescono a farsi inviare dei soldi dalle stesse. Ad esempio dicono di trovarsi in difficoltà e di dover ricorrere a cure mediche per far fonte alle quali non hanno, in quel momento, il necessario denaro. La polizia postale consiglia di accordare l’amicizia solo alle persone che si conoscono già dalla vita reale.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.