Hanno accusato un dipendente della loro società di trasporti di aver rubato 100 forme di parmigiano per il totale di oltre 4 tonnellate di prodotti. E per punirlo, i due titolari – insieme ad un impiegato – gli hanno prima sottratto il cellulare e lo hanno poi pestato, causandogli un trauma cranico. Per la vittima anche una frattura alla mano e contusioni varie per complessivi 30 giorni di prognosi.

Gli arresti

I carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate, dopo essere intervenuti nel piazzale della società, hanno arrestato 3 persone. Si tratta di un uomo di 45 anni, un 36ennne ed un 30enne, tutti del posto.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Pubblicità