Rapinato dello scooter durante la festa, l’appello di Sasy ai calciatori del Napoli: “Mi serviva per lavorare”

Calciatori del Napoli
Le foto della rapina e di Salvatore, il ragazzo che si è visto scaraventare dallo scooter dai rapinatori

Aveva trovato lavoro da poco Sasy, il ragazzo rapinato ieri durante i festeggiamenti della Coppa Italia del Napoli in via San Giovanni e Paolo, zona Sangiovanniello. Quelli di stanotte dovevano essere momenti indimenticabili, per Salvatore lo saranno ma non solo per la festa della Coppa. Salvatore ha subito la rapina dello scooter mentre era in strada, un motorino che lui doveva utilizzare per lavorare per fare le consegne. Ora ha rivolto un appello ai calciatori del Napoli.

La rapina durante i festeggiamenti, il racconto della vittima

IL RACCONTO – «Io ed i miei amici eravamo a Melito per guardare la partita del Napoli – spiega Salvatore. Dopo la vittoria siamo usciti per festeggiare, fino a quando un gruppo di persone ci ha scaraventato dallo scooter». Gli autori della rapina hanno utilizzato anche un’arma per intimorire i ragazzi. «Mentre ci rialzavamo, ci hanno puntato contro una pistola. Abbiamo capito subito che non era il caso di reagire, così siamo andati subito a sporgere denuncia».

IL MOTORINO SERVIVA PER LAVORARE – «Quello scooter mi serviva per lavorare. Soltanto pochi giorni fa avevo trovato un posto in Uber, l’azienda che fornisce un servizio di trasporto e si occupa anche delle consegne di cibo a domicilio. Avrei dovuto iniziare a lavorare tra oggi e domani, ma purtroppo mi hanno portato via lo scooter».

CLICCA QUI PER GUARDARE IL VIDEO DELLA RAPINA

 

L’appello ai calciatori del Napoli

Salvatore voleva solo festeggiare, ed è rammaricato per quanto accaduto. Si è ritrovato non solo senza motorino, ma anche con il rischio di non poter lavorare. Per questo motivo ha voluto lanciare un appello affinché potesse arrivare anche ai giocatori del Napoli. «La mia famiglia non versa in condizioni economiche ottimali. Per questo spero che qualcuno, magari i calciatori del Napoli, possano accogliere la mia richiesta così da riavere il mio scooter e poter iniziare a lavorare».

Ad ogni modo, ieri sera non sono stati pochi gli episodi violenti che si sono registrati durante i festeggiamenti della sesta Coppa Italia del Napoli. Quando Salvatore ha denunciato la rapina, infatti, gli agenti della polizia avevano già ricevuto diverse segnalazioni.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.