oltre al danno la beffa
Oltre al danno, la beffa: clienti in fuga senza pagare dopo la rapina alla pizzeria a Casavatore.

Oltre al danno, la beffa: clienti in fuga senza pagare dopo la rapina alla pizzeria a Casavatore.

La rapina ad “Un posto al sole”, la pizzeria a Casavatore

È successo sabato sera a Casavatore. Due uomini armati di fucili hanno fatto irruzione alla pizzeria “Un posto al sole” per derubare titolari e clienti, scatenando il panico. Le immagini della rapina, estrapolate dalle telecamere di videosorveglianza del locale, hanno fatto il giro del web destando scalpore. Dalle riprese si vedono chiaramente i due girare per i tavoli puntando le armi contro i commensali, incuranti addirittura della presenza di diversi bambini.

Oltre al danno, la beffa

Ciò che non emerge dai video è che, nel trambusto generale, alcuni clienti si sono dati alla fuga, “dimenticandosi” di saldare il conto. I titolari, amareggiati dal susseguirsi degli eventi, hanno dichiarato di essere preoccupati per le sorti del proprio locale. “La gente ha paura di ritornare nella nostra pizzeria. Siamo giovani titolari ma lavoriamo duramente, sette giorni su sette”.

L’appello del consigliere Borrelli

A rendere noto l’accaduto, il consigliere regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli, che martedì 12 ottobre, si è recato nella pizzeria per esprimere solidarietà ai proprietari, insieme al sindaco di Casavatore, Vito Marino. “Capisco la paura del momento – ha detto Borrelli in una diretta Facebook dalla pizzeriama comportatevi da persone serie e venite a saldare il conto” rivolgendosi a coloro che sono scappati senza pagare.

Lo stesso Borrelli, in compagnia dei titolari della pizzeria, ha poi rivelato la diminuzione della clientela. “Non lasciateli soli” il monito del consigliere regionale. Rafforzato da un video in cui lui, così come gli altri presenti, stringe un cartello sul quale figura “Tutti a mangiare da ‘Un posto al sole’“. Il consigliere regionale di Europa Verde continua: “Se sapremo che i clienti non sono tornati, organizzeremo una iniziativa e verremo tutti a mangiare qui, pagando il conto” sottolinea. Rivolgendosi ancora una volta ai clienti che, dopo la rapina, sono fuggiti senza corrispondere il denaro che avrebbero dovuto per la cena consumata.

Le dichiarazioni dei gestori del locale

Inoltre, in un’intervista, i due titolari prendono le distanze dalle voci che li collegavano in qualche modo ai due malviventi. “Non abbiamo mai ricevuto minacce, altrimenti saremmo andati subito dai Carabinieri a sporgere denuncia“. Quella sera i rapinatori hanno portato via soltanto orologi, alcuni dei quali risultano essere di valore. Mentre la cassa automatica non è stata mai aperta, di conseguenza i soldi custoditi all’interno non sono stati mai trafugati. “Non sappiamo se ci conoscevano – spiegano ancora i gestori – fortunatamente facciamo altro. Sappiamo soltanto che hanno preso solo orologi nostri e dei clienti, ma non hanno portato via i soldi dalla cassa”.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.