17.7 C
Napoli
giovedì, Maggio 23, 2024
PUBBLICITÀ

Rapina nel bar nel Napoletano, malvivente picchiato da titolare e clienti: scappa via a mani vuote

PUBBLICITÀ

Impazza sui social questo video di una rapina “finita male”. I fatti sono avvenuti a Pompei, sarebbero avvenuti la mattina dello scorso 21 settembre in un bar di via Nolana.
I carabinieri della locale stazione e della sezione radiomobile della compagnia di Torre Annunziata sono intervenuti e hanno rinvenuto e sequestrato una pistola risultata a salve che il malvivente avrebbe perso durante la fuga. Indagini in corso

È rimbalzato qui e lì sui social un video di una tentata rapina finita male in un bar di Pompei, nella provincia di Napoli. Sì perché titolari e clienti si sono ribellati al rapinatore, nonostante questi fosse armato e, dopo averlo pestato a sangue, sono riusciti a metterlo in fuga. L’episodio, che risale allo scorso 21 settembre, è infatti stato immortalato dalle telecamere interne dell’esercizio commerciale, che sorge in via Nolana.

PUBBLICITÀ

Nel bar ci sono alcuni clienti; qualcuno è in fila al bancone, altri stanno sbrigando commissioni nell’area della ricevitoria. All’improvviso, nel locale irrompe un uomo: pistola in pugno, ha il volto coperto. In molti capiscono che si tratta di una rapina e vanno via, mentre altri restano a vedere cosa stia succedendo. La scena, al momento, si svolge fuori campo; poi, nell’inquadratura, ricompare il rapinatore: tiene una donna per i capelli, la minaccia con la pistola, la getta in terra, tutto per costringere l’uomo dietro al banco della ricevitoria a consegnarli i soldi contenuti nella cassa.

Trascorrono pochi secondi – il rapinatore è distratto dai contanti appena ricevuti – quando in campo entra un uomo, arrivato da dietro al bancone: afferra il malvivente e tenta di disarmarlo, dando vita a una colluttazione. Gli altri dipendenti e qualcuno dei clienti che si erano trattenuti, allora, intervengono: in pochi attimi il malvivente viene circondato, disarmato, scaraventato per terra e picchiato, anche con il calcio della sua stessa pistola; con difficoltà, il rapinatore riesce a divincolarsi e a darsi alla fuga.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Accusato della truffa del finto carabiniere, assolto 39enne di Napoli

Il giudice Giuseppe Ferruccio del tribunale di Salerno ha assolto Vincenzo Oliva, accusato della classica truffa agli anziani. Non è...

Nella stessa categoria