Sangue in carcere, detenuto mafioso ergastolano ferisce agente della Penitenziaria

Ancora un episodio di violenza nelle carceri italiane. Questa mattina, a Ivrea, un detenuto di 45 anni che sta scontando l’ergastolo per reati di mafia, ha aggredito un agente della polizia penitenziaria con un paio di forbici.

La vittima, sfregiata, è stata soccorsa e trasportata in ospedale. A denunciare il fatto è stato l’Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria) attraverso le parole del segretario generale Leo Beneduci: “Nonostante le numerose segnalazioni, continua lo stillicidio delle aggressioni nelle carceri italiane”.