Secondigliano. Agguati per la Vanella Grassi, annullata l’ordinanza per il ras Gervasio

E’ stata annullata, in sede di Riesame (ottava sezione, collegio A) l’ordinanza di custodia cautelare per Giuseppe Gervasio in relazione all’agguato ai danni di Pasquale Spinelli con il conseguente ferimento di Gaetano Todisco, Ciro Silvestro e Gennaro Siviero avvenuti il 7 giugno del 2012. Il Riesame accogliendo le argomentazioni dei legali di Gervasio (difeso da Luigi Senese e da Maria Pia Anastasio) ha annullato il dispositivo in relazione a tutti e quattro gli episodi contestati all’uomo, figlio di Paolo il famigerato ‘Pablo Escobar’ di Secondigliano.

Gervasio junior era stato arrestato lo scorso 20 giugno in un’operazione condotta dal Ros dei carabinieri finalizzata a sgominare la rete di fiancheggiatori del clan Di Lauro. L’ordinanza in carcere era stata emessa nei confronti di 15 indagati, su indicazione del gip del tribunale di Napoli, ad esito di indagini della Direzione distrettuale antimafia, nei confronti di soggetti ritenuti affiliati al clan dei Di Lauro o appartenenti a consorterie criminali alleate, come la Vanella Grassi. Gervasio rispondeva per i soli agguati, ordinanza per cui è giunta ieri l’azione di annullamento del Riesame.