Tre anni senza Tiziana Cantone, oggi messa a Villaricca. La mamma: “Aspetto di raggiungerla”

Questa sera, alle ore 19, nella parrocchia Santa Rita da Cascia di Villaricca, sarà celebrata una messa in ricordo di Tiziana Cantone in occasione del terzo anniversario della sua morte. “Tre anni senza di te tesoro mio ed è come il primo giorno. La morte di un figlio è il dolore più grande. È anche la propria morte, perché si è come morti dentro, costretti a vivere in un continuo, estenuante, morire senza poter morire” ha scritto la madre Maria Teresa sui social.

La giovane, vittima di quello che è stato poi battezzato “revenge porn” si tolse la vita in un appartamento di Mugnano, schiacciata dal clamore di un video apparso in rete che divenne un vero e proprio tormento per la giovane.

“Il tempo si ferma tra un prima e un dopo e tutto si oscura: progetti, speranze, presente, passato, futuro – ha scritto la mamma di Tiziana – La sofferenza è così acuta e lancinante che sembra sempre più insopportabile. Dopo i primi tempi sopraggiunge una sorta di torpore esistenziale dal quale non so scuotermi. Ho le mie pillole, ma non è questione di depressione. È come se la mia anima si fosse spenta. Se i colori della vita si fossero di colpo trasformati in un anonimo bianco e nero che toglie sapore e gioia a ogni cosa. Non trovo un senso, non trovo un significato. Non so trovare il perché di tutto questo. Dio è buono? Perché tanta sofferenza di innocenti, la morte, la disperazione. No, non c’è senso. La vita è un caso, una sorte casuale. Può andare bene o male, ma non c’è nessuna pietà per noi esseri umani. Non c’è stata pietà per mia figlia, che voleva vivere, voleva essere amata…e nemmeno per me, che ho perso tutto insieme a lei….aspetto solo di raggiungerla al più presto…Però ti ho fatto una promessa amore mio e la manterrò. Continuerò a lottare con più forza di prima pari alla rabbia che ho dentro e che mi sprona ancora di più, LA VERITA’ E’ IN CAMMINO E ARRIVA SEMPRE ALLA META, ANCHE SE IN RITARDO. In questa foto, che io amo, sembra che sei lì… che mi aspetti… voglio ricordarti com’eri….che ancora vivi…. mi sorridi e mi ascolti. A presto tesoro mio”.