Tiziana Cantone, Netflix dedica un docufilm alla ragazza spinta al suicidio per la vergogna

Netflix ha deciso di dedicare un docufilm a Tiziana Cantone, la giovane ragazza che si è tolta la vita dopo che ignoti fecero girare alcuni filmati privati a sfondo sessuale.  Tiziana non ha retto al dolore e alla vergogna dopo che l’ex fidanzato aveva pubblicato sul web un video hard della ragazza.

Così Netflix ha deciso di dedicare un docufilm alla ragazza. Un progetto in cui anche la madre è coinvolta e che ha sostenuto, come ha riferito a Fanpage.

Suicidio Tiziana Cantone. La mamma a Domenica In

Dopo due anni dal suicidio di Tiziana Cantone, avvenuta in una cantina di Mugnano, la mamma della giovane napoletana, Maria Teresa Giglio, è stata ospite di Domenica In e ha rivelato come il suo dolore sia sempre più forte: «Ci sono ancora suoi video sui siti porno, c’è ancora gente che li cerca».

 ntervistata da Mara Venier, Maria Teresa ha ripercorso le tappe di ciò che è successo alla figlia, vittima di persone senza scrupoli che hanno pubblicato sul web ben quattro filmati a sfondo sessuale che la vedevano protagonista: «Tutto è iniziato da quando lei si era messa con Sergio Di Palo, un uomo più grande di lei. Era una persona benestante e molto conosciuta, autosufficiente. Un giorno mi dice di dovermi parlare e mi rivela che quei video erano stati pubblicati per vendetta da alcuni conoscenti, consigliando anche a Tiziana di cancellare gli account social. Fu l’inizio della fine».