Uccisa dal marito fuori alla scuola, l’omicidio annunciato in una lettera. La figlia non sa ancora nulla

Ha raggiunto sua ex moglie davanti alla scuola dove Immacolata aveva appena accompagnato la loro bambina, l’ha fatta scendere dall’auto e ha esploso un colpo fatale alla testa della donna. E’ caccia a Pasquale Vitiello scappato a bordo di uno scooter grigio e tutt’ora ricercato in tutto il Vesuviano dopo l’efferato omicidio. Un’azione, pare, premeditata: secondo quanto raccontato dal sindaco di Terzigno, tra i primi a giungere sul posto, Vitiello avrebbe spiegato le sue motivazioni in una lettera che sarebbe adesso nelle mani degli inquirenti che stanno incrociando queste informazioni con le testimonianze dei numerosi testimoni presenti all’esterno della scuola.

L’omicidio si è verificato intorno alle 8.20, pochi minuti dopo l’ingresso a scuola della loro figlia di 9 anni che tutt’ora è all’oscuro di quanto accaduto. La piccola è ancora in classe e sta ricevendo l’ausilio dei Servizi sociali del Comune di Terzigno. Tutti gli altri bambini sono stati fatti uscire da una porta secondaria.