Giovedì 31 dicembre è l’ultimo giorno di un 2020 tutt’altro che indimenticabile. Inoltre, proprio dal 31, tutta Italia torna zona rossa per quattro giorni, fino a domenica 3 gennaio. Ma le regole per l’ultimo giorno dell’anno saranno diverse e riguardano gli spostamenti consentiti. Il Governo Conte, infatti, ha deciso di allungare di 2 ore la durata del coprifuoco per evitare feste e possibili occasioni di assembramento. Il 31 dicembre, dunque, sono vietati gli spostamenti dalle 22 alle 7 del primo gennaio. Un capodanno totalmente diverso da tutti gli altri.

Le visite agli amici a Capodanno

In ogni caso, è possibile spostarsi per fare visita ad amici o parenti, una sola volta, anche verso altri Comuni. Perché, però, si resti nella stessa regione e sempre e solo tra le 5 e le 22, nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Il rientro a casa dopo essere andati a trovare amici o parenti deve sempre avvenire tra le 5 e le 22 (il 1° gennaio 2021 tra le 7 e le 22), sia nei giorni rossi che in quelli arancioni.

I motivi che giustificano gli spostamenti tra le 22 e le 5 restano esclusivamente quelli di lavoro, necessità o salute. Tra i motivi di necessità rientra anche l’assistenza a persone non autosufficienti.

Si può andare in chiesa?

Si può andare in chiesa e negli altri luoghi di culto e partecipare alle funzioni religiose, ma queste dovranno necessariamente rispettare i limiti orari imposti dal coprifuoco, cioè le 22 e per il 1° gennaio fino alle 7.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.