28 C
Napoli
sabato, Agosto 13, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Perseguitato dai bulli, 17enne paga il ‘pizzo’ per farsi proteggere: “Versati 100mila euro”


Per proteggersi dai bulli che lo perseguitavano a scuola, un 17enne avrebbe deciso di pagare – di sua iniziativa – tre coetanei per essere scortato durante i suoi spostamenti, anche in auto.

I tre ‘body guard’ anti-bulli, approfittando della fragilità del ragazzo, lo avrebbero costretto a versare somme ingenti, da 20mila fino a 100mila euro, è la cifra ipotizzata dai magistrati.

Il 17enne – scrive Il Corriere del Veneto – è uno studente vicentino. Scoperti gli ammanchi di denaro, i genitori hanno denunciato il fatto ai carabinieri. Il terzetto di ventenni è stato rinviato a giudizio dal gup per circonvenzione di incapace, in concorso. Il processo inizierà a luglio.

Tutto comincia a maggio 2019

La vicenda comincia, come si legge sul Corriere della Sera, nel maggio 2019 a Molvena, nel Bassanese. Il 17enne avrebbe conosciuto il terzetto tramite un amico in comune e avrebbe raccontato loro dei suoi problemi con i bulli. Così i tre, che oggi hanno 22, 24 e 28 anni, hanno raccolto lo sfogo del giovane che per la Procura è pure “affetto da sofferenza reattiva da accadimenti”. Il trio è ora accusato di aver “abusato dello stato di fragilità psichica ed emotiva del minore” inducendolo appunto “con il pretesto di dargli protezione” a versare loro i soldi.

Le indagini sono partite in seguito alla denuncia formalizzata dalla famiglia del minorenne, nel momento in cui si era resa conto che erano sparite grosse cifre e ne aveva chiesto spiegazioni al ragazzo. Che allora aveva vuotato il sacco.

Le conversazioni nello smartphone

Al vaglio degli inquirenti ci sono state anche le conversazioni estrapolate dallo smartphone della presunta vittima, con le chat appunto intrattenute con gli imputati che hanno scoperto di essere indagati quando sono stati convocati in caserma.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Alberto Raucci
Alberto Raucci
Alberto Raucci, 27 anni. Dal 2018 collaboro con InterNapoli.it, diventando giornalista pubblicista (e conseguendo quindi il tesserino) nel 2020. Nel corso degli anni ho avuto modo di scrivere anche per AbbìAbbè, giornale online e mensile in carta stampata. Abile nella produzione e nel montaggio video.
- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Covid in Campania, decessi in calo e oltre 2mila positivi: il bollettino

Diminuiscono i morti, due nelle ultime 48 ore, e un altro deceduto in precedenza ma registrato ieri, più o...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria