33.4 C
Napoli
giovedì, Luglio 25, 2024
PUBBLICITÀ

Camorra di Ponticelli. «Quelli di Barra erano tutti drogati». Ecco come maturò la strage del bar Sayonara

PUBBLICITÀ

Si riparte dalla Corte d’Appello e dalle motivazioni che hanno portato alla condanna di undici ras all’ergastolo. Dopo venticinque anni è arrivatala sentenza di secondo grado per la stage del bar “Sayonara”, avvenuta nel novembre del 1989 a Ponticelli dove a perdere la vita furono sei persone,quattro delle quali vittime innocenti. Undici ergastoli. Prescritti i reati per i pentiti e 14 anni solo per Ciro Sarno che ha rinunciato alla prescrizione. Una strage voluta dal clan Sarno per vendicare la morte di uno dei propri affiliati ammazzato nel corso della faida con la cosca degli Andreotti per il controllo degli affari criminali, ma ci sono voluti oltre 20 anni prima che il muro d’omertà fosse infranto. A parlare della mattanza sono stati i fratelli Vincenzo e Ciro Sarno: «Non volevo che venissero coinvolte persone innocenti. È una strage che ancora mi pesa» aveva raccontato al pm Ciro Sarno .L’obiettivo principale dell’agguato, infatti, era Antonio Borrelli, un fedelissimo di Andrea Andreotti che, mentre “’osindaco” era detenuto, aveva risposto male al fratello Giuseppe “’o mussillo”.Carcere a vita a Ciro Sarno,Antonio e Giuseppe Sarno,Giovanni, Ciro e Gennaro Aprea, Vincenzo Acanfora,Luigi Piscopo, Gaetano Caprio, Roberto Schisa,Pacifico Esposito. «Prima che i killer partissero – raccontò CiroSarno – venni chiamato da parte da mio cugino Pacifico Esposito, che era preoccupato per il fatto di aver notato che quelli di Barra erano tutti drogati e quindi poco lucidi per un’azione del genere. Gli dissi di non preoccuparsi e diedi il via all’azione. Le prime notizie che mi giunsero, portatemi da mio cugino Esposito Giuseppe,erano drammatiche per due ordini di ragioni, sia perché mi diceva che non era stato ucciso nessuno degli uomini dell’Andreotti sia perché mi aggiungeva erano state uccise persone innocenti».

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Bossetti commenta il docufilm sul caso Yara: “Mi ha emozionato”

"Ho visto il film 'Oltre ogni ragionevole dubbio' e mi ha fatto molto molto emozionare. Descrivere l'angoscia che ho provato...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ