Accusati di aver preso a sprangate ‘il rivale’ in affari, scarcerati due commercianti di Villaricca

Sono stati entrambi scarcerati i due commercianti di Villariccca, Vincenzo e Aniello Izzo finiti in manette con l’accusa di concorso in tentata estorsione aggravata e danneggiamento. Il tribunale del Riesame, accogliendo la tesi dell’avvocato Alberto Mauriello, ha disposto per i due la scarcerazione disponendo l’obbligo di firma. Secondo le indagini dei militari dell’Arma avrebbero danneggiato, con l’utilizzo di due martelli, l’intera carrozzeria e il parabrezza del furgone Turbo Daily di proprietà di una società di bevande con sede a Giugliano, al fine di intimare al dipendente autista, di allontanarsi da quel territorio impedendogli di effettuare le consegne di bevande agli esercizi commerciali della zona.