Mugnano. Barriere architettoniche in via Murelle, al via gli abbattimenti. Sarnataro: ‘Cercheremo di ridurre i disagi al minimo’

Continua l’impegno dell’amministrazione targata Sarnataro per abbattere le barriere architettoniche presenti sul territorio comunale. Concluso il primo tratto di via Murelle fino all’incrocio con via Corridoni, lunedì partiranno i lavori in via San Lorenzo. Per consentire l’intervento è stato previsto il restringimento della carreggiata da via Doria fino al civico 42. Nel progetto è previsto il rifacimento dei marciapiedi fuori legge, ovvero con larghezza inferiore a 90 centimetri, la realizzazione di nuovi marciapiedi, eliminazione dei dislivelli tra la quota stradale e quella pedonale con l’adeguamento delle rampe e degli scivoli, realizzazione di

attraversamenti pedonali, eliminazione o spostamento di segnaletica stradale, cartellonistica, cestini per rifiuti che intralciano in passaggio. “Il tratto di strada in cui andremo ad intervenire – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Antonio Amatore – presenta un gran numero di barriere architettoniche, inoltre i marciapiedi sono quasi tutti non a norma. I pedoni, disabili e non, sono così costretti a transitare in condizioni di sicurezza precarie. Proprio per questo era necessario adoperarsi in quella zona il prima possibile”. I lavori dovrebbero durare circa trenta giorni. “Completato il primo tratto di via Murelle, abbiamo preferito spostare tutto su via San Lorenzo per poi intervenire in un secondo momento sulla strada che porta a piazza Suor Maria Brando – dichiara il sindaco Luigi Sarnataro – Una scelta fatta sia in vista dei Festeggiamenti in onore del Sacro Cuore di Gesù sia in considerazione che al momento in quella zona è già presente un cantiere per il restyling della scuola Sequino. Stiamo cercando di svolgere tutti gli interventi previsti, e necessari per la sicurezza dei cittadini e la vivibilità di Mugnano, con il minimo disagio per i residenti”.