Adescato su internet e violentato a 15 anni: tenta due volte il suicidio

Dopo essersi confidato con la sorella, che aveva notato il suo sguardo stralunato, l’abuso sessuale è diventato orribilmente vero, troppo straziante per essere sopportato da un 15enne. E così il ragazzino, sconvolto, ha tentato per due volte di togliersi quella vita, farla finita. Troppo lacerante la ferita lasciata aperta dall’uomo che lo aveva adescato su internet e poi lo aveva pagato per fare sesso orale. Ci sono voluti quasi 4 anni al ragazzino, di origine straniera e residente a Treviso, per girare pagina e provare a mettersi alle spalle lo squallore della serata trascorsa con quel 50enne, noto imprenditore del Montebellunese, che per 100 euro si era comprato il diritto usargli violenza.