“Un onore giocare con te, compagno di battaglie”, l’addio commosso tra Albiol e Koulibaly

Dopo sei anni e 178 presenze con la maglia del Napoli, Raul Albiol dice addio al popolo azzurro. Concluse le trattative con il Villareal, il difensore spagnolo è decollato in Spagna per la sua nuova avventura. Sicuramente un addio che fa male non solo ai tifosi, ma anche ai compagni di squadra che, ormai, vedevano il numero 33 come un punto di riferimento.

La dedica di Koulibaly a Raul Albiol

In particolar modo, ad essere legato ad Albiol, era Koulibaly. La colonna della difesa del Napoli ha voluto salutare il suo ex compagno su Instagram con un post che ha commosso il popolo napoletano e, soprattutto, il destinatario delle sue commoventi parole: «Campione vero: in questi anni, al tuo fianco, sono cresciuto come come uomo e calciatore.
Buena suerte hermano e…grazie».

Non si è fatta attendere la risposta di Albiol: «Hermano mío di battaglia !!! È stato un onore giocare al tuo fianco, grazie a te per farmi il lavoro più facile, sei il numero 1». 

Le dediche degli altri compagni di squadra

«Grazie di tutto», ha scritto invece Insigne. Al coro si aggiunge anche Younes, che sul suo profilo ufficiale di Instagram scrive «Gracias hermano, è stato un onore giocare con te – un calciatore fantastico e un uomo ancora migliore!».

Il retroscena: «Ancelotti e De Laurentiis si sono arrabbiati»

Il difensore, infine, ha spiegato che quando ha comunicato la voglia di andar via alla società, Ancelotti e De Laurentiis si sono arrabbiati: «Ancelotti e De Laurentiis si sono arrabbiati, poi hanno compreso la scelta di vita, Ma io devo un grazie a tutti: alla città, che amo alla follia. Porterò – conclude – tutto nel cuore, per sempre. Che non dimenticherò mai la mia Napoli. Che in Italia non sarei potuto andare da nessun’altra parte. Che ho pianto quando ho preso la decisione. E che io e mia moglie stiamo piangendo ancora».