Assalto esplosivo nella banca a Marano, i residenti hanno avuto paura del crollo del palazzo

Momenti di terrore, nella notte di San Silvestro, a Marano, comune a Nord della periferia di Napoli, dove un commando di banditi, in assetto militare, hanno assaltato una banca con una bomba.

La potente deflagrazione ha prima danneggiato la porta di emergenza blindata e poi lo sportello del bancomat. Utilizzando dell’esplosivo, probabilmente miscelato a gas, i criminali, poco dopo la mezzanotte, approfittando del caos provocato dai fuochi d’artificio e dal frastuono della musica, hanno fatto irruzione nella filiale della Banca di Credito Popolare di Corso Europa, provocando anche danni strutturali per migliaia di euro.

Dopo essersi impossessati dell’erogatore delle banconote divelto da un ordigno potente, si sono dati alla fuga a bordo di un’auto di media cilindrata.  Non ancora quantificato il valore della refurtiva. Di certo che in azione è entrata una banda di “professionisti” che non ha lasciato nulla al caso.
Per prima cosa è stata valutata con attenzione la data per mettere a segno il colpo.
E di sicuro avranno valutato anche i tempi per darsi alla fuga approfittando del frastuono della notte di San Silvestro. Notte che non dimenticheranno facilmente gli occupanti dell’appartamento sovrastante la filiale bancaria. Lo spostamento d’aria è stato notevole e per questo si sono ritrovati a terra in una manciata di secondi. Hanno temuto che l’edificio crollasse e per loro lo spavento è stato notevole.
Le indagini sono affidate ai carabinieri della locale Compagnia, guidati dal Maggiore Gabriele Lo Conte e dal Tenente Giuseppe Colella del Nucleo Operativo. Si parte dalla visone delle immagini dei servizi di videosorveglianza per accertare quanti uomini siano entrati in azione e si dovrà stabilire se gli stessi componenti della banda abbiano eseguito dei sopralluoghi nei giorni precedenti, anche perché un colpo con queste modalità, non viene effettuato senza pianificazione.
Stupore in città dove un fatto del genere non era mai accaduto. Nessun delinquente ha mai agito a Marano nella la notte di san Silvestro per fare furti del genere. Non si esclude che si tratti di delinquenti provenienti dall’hinterland o, dalle immediate periferie. Un colpo messo a segno sicuramente con la complicità di qualche maranese “esperto del settore” e di qualche soggetto bene informato. Insomma una notte magica, piena di adrenalina, quella vissuta nella notte di San Silvestro dai ladri “bombaroli” che hanno messo a segno il primo furto dell’anno proprio a Marano e con il brindisi finale.