28.5 C
Napoli
mercoledì, Maggio 18, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Banda della Magliana, ‘Er bufalo’ resta in carcere: “E’ ancora molto pericoloso”


Marcello Colafigli, 68 anni, ex esponente della Banda della Magliana e condannato all’ergastolo per tre omicidi è “troppo pericoloso” anche per la corte di Cassazione che ha deciso di lasciarlo in carcere. Nella sua storia sanguinaria aveva il soprannome di ‘Marcellone’ ma il grande pubblico l’ha conosciuto grazie alla fortunata serie Romanzo Criminale come ‘Er Bufalo’. Al 68enne era stata concessa la semilibertà e viveva a casa della sorella nella zona di Casal Palocco. Lo riporta Il Riformista. Il beneficio gli è stato revocato però nel febbraio scorso, dopo che in più occasioni gli agenti del Distretto Lido lo hanno trovato in compagnia di pregiudicati. Colafigli, ai tempi della Magliana braccio destro di Franco Giuseppucci, detto il Negro, poi passato nel gruppo di Maurizio Abbatino, finendo nel contrapporsi a quello dei testaccini di Enrico De Pedis, ha sostenuto di non poter stare in carcere per motivi di salute.

I domiciliari gli sono però stati negati prima dal Tribunale di Sorveglianza di Roma, a marzo 2021, e ora dalla Cassazione. I giudici non hanno negato che sia “affetto da varie patologie che necessitano di contatti con gli specialisti e le strutture ospedaliere”, ma hanno escluso “che le stesse comportino un’incompatibilità con il regime detentivo”, ritenuto necessario considerando pericoloso Colafigli. Vano anche il suo tentativo di battere sul rischio Covid.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Malore per LDA durante un incontro con i fan ad Afragola: “Sono dovuto uscire”

Paura per LDA, il figlio di Gigi D'Alessio, nonché uno dei protagonisti dell'ultima edizione di Amici, ha accusato un...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria