Barbara d’Urso serve un ‘caffeuccio’ super amaro a Pupo: «Avrei avuto un flirt con un piccolo uomo»

Si era parlato tempo fa. Ma con la nuova edizione del Grande Fratello Vip e ‘l’irriverente’ conduttore, Alfonso Signorini, il presunto flirt tra Barbara d’Urso e Pupo (quest’ultimo opinionista del reality) sta tornando a far discutere.

 

Proprio durante l’ultima puntata del Grande Fratello Vip, Signorini ha riproposto la domanda a Pupo che non ha smentito se non con un generico “Basta dai, Alfonso!“.
Il siparietto è arrivato alle orecchie di Barbara d’Urso che in diretta a Pomeriggio Cinque gli ha servito un doppio-caffeuccio-senza-zucchero, come riportato dal sito Bitchyf.

“Come tutte le mattine il mio ufficio stampa mi manda la rassegna stampa. Tra questi siti molti riportavano alcune dichiarazioni su una presunta storia che io avrei avuto con un piccolo uomo. Piccolo nel senso di età, perché è più piccolo di me. Ancora dopo anni continua a raccontare di un’ipotetica storia che avrebbe avuto con me, cosa assolutamente falsa.

Io in questi anni c’ho riso e non ho mai replicato. Anni fa ho fatto una querela perché lui aveva detto che io invecchiando ero diventata brutta, grassa e cessa come un calciatore. Querela che ho perso perché il giudice ha detto che non era diffamazione.

Io adesso voglio parlare a questo ragazzo e cantante famosissimo in tutto il mondo per delle canzoni meravigliose che ha scritto. Tutti i giornali hanno sempre parlato di lui e lo stesso i siti, anche perché ama due donne e questa è una cosa bella da dichiarare. Quindi basta parlare di una nta storia con me. Io vorrei leggere il tuo nome sui siti per la grande gura che fai nello staff di Alfonso Signorini e soprattutto per la prossima stupenda canzone che scriverai. Perché sei un grande cantautore, sei anche un bravo conduttore, ti ricordi che ti presi io alla Fattoria?”.

Poco dopo è arrivata la risposta di Pupo, via Twitter:

“Ti prometto che mai più tornerò, nemmeno con delle allusioni, a parlare di questa vicenda. Io ti voglio realmente molto bene e ti stimo profondamente. Ascoltando “La storia di noi due” penserò ad un sogno che però non si è mai realizzato. Scusa”