Blitz in un ristorante a Pozzuoli, sequestrati 39 kg di pesce ‘pericoloso’

Nell’ambito di servizi nella zona portuale di Pozzuoli circa la preparazione e somministrazione di prodotti ittici crudi i Carabinieri del NAS hanno condotto una verifica igienico- sanitaria presso un ristorante ivi operantea conclusione di una verifica igienico-sanitaria, hanno adottato i seguenti provvedimenti:
1. Chiusura/sospensione di un laboratorio produzione prodotti della pesca da consumarsi crudi o praticamente crudi in assenza dei requisiti organizzativo/gestionali e documentali/autorizzativi;

2. Chiusura di un laboratorio lavorazione prodotti ittici privo dei requisiti minimi di cui all’allegato ii reg. ce 852/04 – art. 4;

3. Sequestro amministrativo di 39 kg circa di alimenti vari allo stato congelati e detenuti per la somministrazione ad avventori, in quanto violate le norme in materia di
tracciabilità/rintracciabilità alimentare, nonche’ di kg 3 circa di prodotti della pesca marinati in loco destinati alla somministrazione quali alimenti crudi o praticamente crudi;
4. Diiffida per la mancanza di idonee procedure di autocontrollo HACCP