Da giorni si parla ormai del “bonus studenti Inps“, un contributo fino a 2mila euro riconosciuto dall’Istituto per le spese sostenute dagli universitari. Alcune testate però, divulgando notizie fuorvianti, hanno costretto l’Inps a fare alcune precisazioni con un comunicato, emanato lo scorso 27 gennaio.

Bonus studenti fino a 2000, l’Inps fa chiarezza: requisiti e a chi spetta

Tramite il proprio sito ufficiale, l’Inps ha chiarito. «Su alcune testate, in particolare di stampa locale e web, nonché su alcuni profili social media, sono apparsi contenuti con titoli fuorvianti, che facevano riferimento ad una prestazione denominata “Bonus studenti”. Si tratta in realtà del bando di concorso “Borse di studio per corsi di laurea e corsi universitari di specializzazione post lauream”, riservato ai figli o orfani ed equiparati, dei dipendenti e pensionati iscritti al Fondo Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, al Fondo gestione Assistenza Magistrale e al Fondo ex Ipost. Questa prestazione, a bando annuale, fa parte delle iniziative di credito, welfare e formazione, offerte agli iscritti ai suddetti fondi, autofinanziate con le quote di partecipazione e non con risorse pubbliche».

DESTINATARI DEL BONUS STUDENTI INPS: COME FARE DOMANDA E CHI PUO’ RICHIEDERLO

COME FARE DOMANDA

REQUISITI

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.