Pozzuoli e i Campi Flegrei continuano ad essere sotto osservazione da parte degli esperti. Vulcanologi e Geologi stanno concentrando le loro attenzioni sul bradisismo che sta interessando il vulcano negli ultimi mesi. Questa notte si è verificato l’ultimo degli episodi, in ordine di tempo, tenuti sotto controllo dall’osservatorio vesuviano. Alle 3.01 della scorsa notte è stato registrato un sisma la cui magnitudo non è nota, ma avvertito dalla popolazione. La scossa, superficiale, ha svegliato i residenti dell’area dell’epicentro, come ormai da consuetudine. Nella zona di via Pisciarelli e della solfatara il sisma è stato particolarmente intenso.

L’innalzamento del suolo di Pozzuoli è evidente anche dai piccoli, classici, segnali a cui i residenti dell’area flegrea sono ormai abituati. Uno dei segnali più evidenti è il ‘prosciugamento’ della Darsena. Da diversi giorni infatti il mare sembra essersi ritirato dal noto porticciolo utilizzato dai pescatori nel rione Terra. In realtà, l’innalzamento del suolo di diversi centimetri sul livello del mare crea l’effetto a cui i residenti di Pozzuoli sono storicamente abituati. 
Pubblicità