Salva la sorella da un cane feroce, 90 punti di sutura al fratellino eroe

Salva la sorella da un cane feroce, 90 punti di sutura al fratellino eroe
Salva la sorella da un cane feroce, 90 punti di sutura al fratellino eroe

In America un bimbo di sei anni è diventato un piccolo eroe. Ha protetto la sorellina dall’attacco di un cane. Il suo nome è Bridger e vive a Cheyenne, nel Wyoming. Quando ha visto l’animale avvicinarsi pericolosamente alla sorella, non ha esitato a mettersi in mezzo. Ha ricevuto diversi morsi al viso e alla nuca, curati poi con 90 punti di sutura“Se qualcuno doveva morire, ho pensato avrei dovuto essere io”, ha dichiarato. Sua zia, Nikki Walker, ha voluto raccontare la storia in una serie di post su Instagram.

View this post on Instagram

Hey, all. Please, share my nephew’s story so that it gets as much exposure as it can. We know that our little hero would love some words of encouragement from his favorite heroes. On July 9th, my six year old nephew Bridger saved his little sister’s life by standing between her and a charging dog. After getting bit several times on the face and head, he grabbed his sister’s hand and ran with her to keep her safe. He later said, “If someone had to die, I thought it should be me.” After receiving 90 stitches (give or take) from a skilled plastic surgeon, he’s finally resting at home. We love our brave boy and want all the other superheroes to know about this latest hero who joined their ranks. @tomholland2013 @chrishemsworth @robertdowneyjr @markruffalo @prattprattpratt @twhiddleston @chadwickboseman @vindiesel @chrisevans EDIT: I just finished visiting with Bridger at his home. His wounds are looking so much better! He’s in great spirits, and his awesome personality is intact. He can’t smile too widely yet, but he was grinning as I read some of your comments to him. I’d also like to mention here that the dog’s owners are really great people who have been nothing but kind to Bridger and his family. We feel no resentment toward them at all, and—if anything—there’s only been an increase of love between our families as a result of this incident. EDIT 2: Once again we’re blown away by the amazing comments and messages that Bridger’s receiving. I’ve had lots of inquiries about a GoFundMe. Bridger’s family has asked that any one wishing to help out financially can, instead, donate to @mission_22 or @wwp. Bridger is also a huge fan of Science, especially Geology. So I’m going to start a post where people can share with him pictures of cool rocks that they see. EDIT 3: Once again, everyone’s kindness has meant so much to us. I’m trying to get to all of the messages that I can, but it may take some time. For those who have inquired about sending Bridger some rocks, here’s the address to use: Bridger Walker P.O. Box 22141 Cheyenne, WY 82003 #BridgerStrong

A post shared by Nikki Walker (@nicolenoelwalker) on

Il racconto

“So che sto puntando in alto”, conclude la zia taggando i profili degli attori che hanno interpretato i grandi eroi del cinema, “ma mi piacerebbe che gli Avengers e altri eroi venissero a conoscenza di questo nuovo membro della loro categoria”. In un secondo post la zia entra nei dettagli dell’incidente, parla dei proprietari del cane e condivide anche due scatti del volto di Bridger dopo l’intervento.

Nikki Walker, ha scritto su Instagram che il 9 luglio Bridger ha visto il cane e poi è stato deliberatamente in piedi di fronte a sua sorella. Il cane procede a morderlo sulla guancia sinistra. Nonostante sia stato ferito, in qualche modo ha portato via sua sorella più giovane per mano e l’ha aiutata a nascondersi dal cane. “Se qualcuno dovesse morire, pensavo che dovrei essere io”, secondo quanto riferito da Bridger dopo l’attacco, secondo sua zia.Sua zia ha detto che un “abile chirurgo plastico” ha aiutato a curare le ferite di Bridger con 90 punti “dai o dai”: ha detto che ora sta riposando a casa. Spinto dalla sua storia, Nikki ha cercato di dare conforto e incoraggiamento a suo nipote condividendo una foto di lui e sua sorella minore sulla sua pagina Instagram e chiedendo ad altri di lasciare commenti di supporto e aiutare a diffondere la sua storia.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.