I militari della stazione carabinieri forestale di Corigliano hanno denunciato due cacciatori per violazione alla legge sulla caccia. Originari del napoletano, sono stati fermati in località “Casone”, nel territorio di Cassano allo Ionio, mentre esercitavano l’attività venatoria con l’ausilio di un richiamo meccanico non consentito a funzionamento elettromagnetico.

I due cacciatori erano all’interno di un appostamento temporaneo realizzato sulla spiaggia. A nulla è valso all’arrivo dei militari il tentativo di occultare il richiamo sotto la sabbia. Un altro cacciatore, sempre del napoletano, fermato per un controllo nella zona, è stato invece denunciato perché esercitava l’attività venatoria con un fucile sprovvisto di riduttore, ospitando nel serbatoio un numero maggiore di cartucce consentite.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.