Campania zona bianca
Campania zona bianca

Aumentano i nuovi positivi ma resta stabile la curva dei contagi da Coronavirus in Campania, ai minimi dall’esplosione della seconda ondata: oggi il virus fa registrare 167 positivi su 8.863 tamponi molecolari esaminati, 31 in più di ieri con 1.553 tamponi processati in più. In percentuale, significa che è positivo l’1,88% dei test, stabile rispetto a ieri quando l’indice di contagio era all’1,86%. Di tutti questi nuovi contagiati, 119 sono asintomatici e 48 presentano sintomi in un bollettino che però non tiene conto dei casi identificati con test antigenici rapidi.

La Campania diventa zona bianca dal 21 giugno.

Campania zona bianca, le regole: tutte le novità dagli spostamenti alla mascherina
Novità sugli spostamenti

La Campania diventa zona bianca dal 21 giugno. In zona bianca sono consentiti anche spostamenti: senza limiti orari o motivi dello spostamento, verso altre località della zona bianca. Spostamenti verso anche tutto il territorio nazionale solo se lo spostamento avviene per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o di salute. Quest’ultimo può avvenire anche se la persona che si sposta è in possesso della ‘Certificazione verde Covid-19‘. Sarà possibile, inoltre, dirigersi verso località della zona gialla, senza giustificare il motivo, nel rispetto delle specifiche restrizioni di orario previste per gli spostamenti in zona gialla e di quelle relative agli spostamenti verso le altre abitazioni private abitate.

Sulla mascherina

Sulla mascherina non ci sono particolari cambiamenti in zona bianca. Devono essere obbligatoriamente indossati sia quando si è all’aperto, sia quando si è al chiuso in luoghi diversi dalla propria abitazione. L’obbligo però non è previsto per i bambini sotto l’età dei 6 anni. Non è previsto l’uso della mascherina per persone che, per la loro invalidità o patologia, non possono indossare la mascherina. Operatori o persone che, per assistere una persona esente dall’obbligo, non possono a loro volta indossare la mascherina. Inoltre, non è obbligatorio indossare la mascherina, sia all’aperto che al chiuso mentre si effettua attività sportiva, mentre si mangia o si beve nei luoghi e negli orari in cui è consentito o quando si sta da soli o esclusivamente con i propri conviventi. È fortemente raccomandato l’uso delle mascherine anche all’interno delle abitazioni private, in presenza di persone non conviventi.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.