«Questa sera, alle ore 19.54, abbiamo avuto notizia ufficiale dalla Task Force Regionale per la prevenzione e gestione dell’emergenza da Codiv-2019, dell’accertamento di un tampone positivo, effettuato presso l’ospedale “Cotugno” di Napoli, a carico di un cittadino di Cesa – scrive in una nota il Comune – Immediatamente ci siamo attivati e coordinati con l’Asl, con i Carabinieri, i Vigili urbani e gli uffici comunali, la Protezione Civile locale, allo scopo di adottare tutte le misure precauzionali necessarie ed eseguire quanto previsto dai protocolli dettati dal Ministero della Salute e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Da informazioni degli organi sanitari le condizioni del soggetto contagiato non destano preoccupazioni. Al solo scopo di precauzione, e senza voler creare allarmismo, domani mattina le scuole cittadine, di ogni ordine e grado, pubbliche e private, saranno chiuse, con ordinanza che sarà firmata domani mattina. Siamo in attesa di ricevere, attraverso gli organi a ciò deputati, le ulteriori informazioni, per adottare tutte le iniziative del caso. Nell’attesa invitiamo i cittadini ad adottare tutte i comportamenti precauzionali tesi a prevenire il contagio.Sarà nostro compito, nel rispetto della privacy, informare nella massima trasparenza la cittadinanza ed aggiornare sull’evolversi della vicenda”.

A scopo precauzionale, anche il comune di Frattamaggiore, vicino territorialmente, ha deciso di rimandare il rientro a scuola dei propri studenti di ogni ordine e grado.

“Ho deciso di chiudere le Scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, per la giornata di lunedì 2 marzo. Nella serata – ha scritto il primo cittadino frattese – è stata confermata la positività al Coronavirus di un uomo di Cesa. Data la vicinanza territoriale e la presenza nelle nostre Scuole di studenti e personale provenienti da quella zona, mi è parso ragionevole, a tutela della salute dei cittadini, assumere questa decisione. Decisione che, ribadisco, è soltanto a scopo precauzionale ed in attesa di ulteriori eventuali provvedimenti qualora ce ne fosse bisogno. Invito dunque ad evitare ogni forma di panico o allarmismo. Io, come sempre, da padre e medico oltre che da Sindaco, sarò al vostro fianco per affrontare insieme questo momento complicato per la nostra comunità e per l’Italia intera. Abbiate fiducia nel lavoro delle Istituzioni”.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.