Cellulare nascosto nell’ano, detenuto scoperto all’arrivo in carcere

Un detenuto trasferito da poco nel carcere di Vibo Valentia è stato individuato con addosso un micro cellulare nascosto negli orifizi intimi. La notizia è stata data fonti sindacali della Polizia Penitenziaria di Vibo Valentia.

Il detenuto era proveniente da un penitenziario siciliano e il micro telefonino gli è stato trovato addosso al momento dell’ingresso nella casa circondariale di Vibo. Un caso identico si era verificato nello stesso carcere il 7 febbraio scorso.