35.4 C
Napoli
domenica, Giugno 26, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Costo benzina Campania, Codacons presenta esposto alla Procura di Napoli


Anche in Campania la magistratura dovrà intervenire sull’escalation senza sosta dei listini dei carburanti. Il Codacons ha presentato infatti un nuovo esposto alle Procure della Repubblica di Napoli, Salerno, Caserta, Avellino e Benevento e all’Antitrust. La richiesta è quella di indagare sugli abnormi rincari dei prezzi di benzina e gasolio alla pompa registrati nelle ultime settimane in regione. Ma anche sulle possibili speculazioni in atto a danno di consumatori e imprese della Campania.

L’attuale prezzo del petrolio

Oggi, infatti, la benzina costa oltre il 28,5% in più rispetto allo scorso anno, mentre il gasolio è rincarato di circa il 37,5% sul 2021, spiega l’associazione. Un andamento dei listini del tutto anomalo. Che si registra nonostante il taglio delle accise disposto dal Governo e che non sembra essere giustificato dalle quotazioni petrolifere. Negli ultimi mesi il petrolio ha raggiunto il suo picco il 9 marzo, quando il Brent ha toccato la soglia dei 131 dollari al barile. In tale data la benzina -senza il taglio delle accise pari a -30,5 cent  – costava in media 2,048 euro al litro.

L’ingiustificato aumento del costo di benzina e gasolio

Oggi il petrolio è quotato ben al di sotto dei 120 dollari al barile, mentre la verde costa in media 2,075 euro al litro e il gasolio 2,030 al litro. Questo significa che, nonostante le quotazioni del petrolio siano calate la scorsa settimana dell’8,4% rispetto a marzo e malgrado il taglio delle accise, benzina e gasolio costano oggi ingiustificatamente di più! Per dare un quadro della gravità della situazione, basta considerare che in assenza del taglio delle accise pari a 30,5 centesimi di euro al litro, la benzina costerebbe oggi oltre 2,4 euro al litro. Superando il record storico raggiunto nell’ottobre del 1976, quando un litro di benzina arrivò a costare 500 lire, pari a 2,31 euro a valori correnti.

Le parole degli automobolisti intervistati da InterNapoli

Un vero salasso per gli automobilisti e un guadagno irrisorio, se non addirittura assente, per i gestori di pompe di benzina. InterNapoli.it ha ascoltato Luigi Cifinelli, gestore del distributore Esso di via Roma verso Scampia, e chiedendo il commento di alcuni automobilisti in fila per rifornire le proprie auto. http://

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Femminicidio a Rimini, Cristina uccisa con 30 coltellate dal compagno: aveva un figlio di 6 mesi

Simone Benedetto Vultaggio 47 anni avrebbe sferrato circa trenta coltellate di cui una alla giugulare della compagna Cristina Peroni...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria