Il dpcm di Pasqua scatterà dal 6 marzo e dovrebbe essere valido per un mese. Le restrizioni decise da Mario Draghi, quindi, resteranno in vigore anche per Pasquetta. Intanto si attende ancora la firma del Presidente del Consiglio sul nuovo decreto. Sono anche previste riaperture, infatti, dal 27 marzo si tornerà, nel rispetto di specifici protocolli, nei cinema e teatri. Inoltre sarà possibile andare al museo anche nei week end.

In zona rossa sono sospese le attività inerenti servizi alla persona, diverse da quelle individuate nell’allegato 24, dove – a differenza del precedente provvedimento come riporta l’Ansa – non vengono menzionati i servizi dei saloni di barbiere e di parrucchiere.

DPCM DI PASQUA, QUALI SARANNO I NEGOZI CHIUSI IN ZONA ROSSA

Negozi chiusi solo in zona rossa. Garantiti esclusivamente gli esercizi commerciali di prodotti essenziali. E’ il caso delle farmacie, alimentari, ferramenta, cura della persona, parrucchieri. Invece in zona gialla e arancione tutti i negozi sono aperti. Nei week end continuano ad essere chiusi i centri commerciali. Negli esercizi sono valide le solite misure di sicurezza: distanziamento, mascherina, ingressi contingentati.

Ancora lontana la possibilità di andare in palestra o in piscina anche nel periodo di Pasqua. Vietati gli sport di contatto e di squadra. Consentita invece l’attività motoria individuale all’aperto come la camminata, la bici e la corsa. Al momento il Cts visto l’andamento dei contagi non ritiene opportuno allentare le restrizioni in questo settore. Se le cose dovessero migliorare si potrebbe pensare almeno a lezioni individuali o su prenotazioni. Agli agonisti è permesso di allenarsi.

LE REGOLE PER I RISTORANTI

Dunque confermate le regole per i ristoranti anche per Pasqua. In zona gialla aperti fino alle 18 e fino alle 22 consentito l’asporto. A domicilio è consentito ad ogni ora. Asporto e domicilio sono consentiti nelle zone arancio e rosse. Eccezione fanno gli autogrill, oltre le 18 in zona gialla, le mense e i ristoranti negli alberghi.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità