Blitz della Digos al Comune di Napoli, acquisiti gli atti per la realizzazione della statua di Diego Armando Maradona davanti allo Stadio di Fuorigrotta. Per tirare su il monumento, lo scorso dicembre, pochi giorni dopo la scomparsa del Pibe, Palazzo San Giacomo decise di fare un bando pubblico e nominare una commissione giudicatrice. Venne attivato un conto corrente per la raccolta fondi tramite crowdfunding.

Ombre sulla statua di Maradona a Fuorigrotta, blitz della Digos al Comune di Napoli

La Procura vuole fare chiarezza sulla composizione della commissione, composta da 13 giudici che avranno il compito di valutare tutti i progetti che saranno presentati al comune. Tra questi, oltre a Diego Armando Maradona Junior, figurerebbero anche due componenti vicino al mondo ultras azzurro. Gli inquirenti, ora, vogliono capire se dietro le designazioni ci siano state eventuali pressioni da parte del mondo ultras. Si tratta, dunque, di un’indagine di tipo conoscitivo e al momento non si sarebbero indagati. A condurla, riporta Napoli Fan Page, un pool di pm composto da Antonello Ardituro, Celeste Carrano, Luciano D’Angelo e Danilo De Simone. Questi già lavorato negli scorsi mesi sulle possibili infiltrazioni ultras nei disordini di Santa Lucia del 23 ottobre scorso.

L’assessore alla cultura Eleonora De Majo e allo sport Ciro Borriello sono le figure che hanno seguito l’iniziativa da parte del comune e nei prossimi giorni potrebbero essere ascoltati come testimoni.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.