«É untore di Covid-19, ha fatto una festa», uomo in provincia di Napoli offeso sui social: la denuncia

untore covid-19 provincia di Napoli

Additato su Fb come untore di covid-19, il caso in provincia di Napoli, per una festa mai organizzata a cui, secondo le ‘male lingue’ sarebbero invitate una trentina di persone. Poi diffamato, sempre sui social, da alcuni concittadini. E’ quanto accaduto a un marittimo di 63 anni di Vico Equense, in provincia di Napoli. L’uomo lo scorso 22 giugno ha presentato una denuncia-querela ai carabinieri della città della costiera sorrentina dove abita con la sua famiglia.

Additato come untore Covid-19 in provincia di Napoli

Agli investigatori della Procura di Torre Annunziata, come riportato dal sito ansa, chiede l’identificazione di 15 persone.  L’uomo li definisce “leoni da tastiera”, responsabili, a suo dire, di averlo denigrarlo diffamato “a mezzo stampa”. L’episodio sarebbe avvenuto tra il 3 aprile e il 30 maggio scorsi, dopo la pubblicazione di un post su Fb nel quale sindaco rendeva noto alla popolazione della presenza di casi di coronavirus in città.

Potrebbe interessarti anche

Bulgari in rivolta a Mondragone, i casi salgono a 49. Scontro Salvini-De Luca: “Si nu piatt vacant”

Resta alta la tensione ai palazzi ex Cirio di Mondragone. In città  è in vigore la zona rossa decretata dalla Regione dopo l’emersione di un focolaio da Covid-19 che riguarda soprattutto cittadini bulgari, residenti in gran parte nel degradato complesso formato da cinque palazzi. Sono 49 i casi positivi, tutti bulgari con un solo italiano. Ieri mattina alcuni inquilini italiani si sono lamentati accusando la comunità bulgara di responsabilità in ordine alla diffusione del contagio. Oggi la tensione è meno visibile, ma si percepisce parlando tanto con gli italiani che con i bulgari.

Dichiarazione del Presidente Vincenzo De Luca sul focolaio di Mondragone:

“Questa mattina ho avuto un colloquio con il Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese in relazione alla zona rossa istituita negli ex palazzi Cirio di Mondragone. Ho chiesto l’invio urgente di un centinaio di uomini delle forze dell’ordine per garantire il controllo rigoroso del territorio. Il Ministro ha annunciato l’arrivo di un contingente dell’Esercito”.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.