Arrestato corriere della droga, a tradirlo un improvviso mal di pancia e il rifiuto di aiuto. A fermarlo – si tratta di un nigeriano incensurato – sono stati gli agenti della Sezione Polizia Ferroviaria guidati dal comandante Alessandro D’Antoni. Lo straniero viaggiava in treno lungo la tratta Roma Foligno. Alle porte della città della Quintana è stato colpito da malessere e nonostante i tentativi di aiuto ha sempre rifiutato. Una situazione strana che ha ancor di più amplificato i sospetti della Polfer i cui agenti, vista l’anomala situazione, erano già attivi sul caso. Per avere certezza sui sospetti investigativi lo straniero è stato condotto in ospedale per essere sottoposto ad accertamenti e, soprattutto, verifiche strumentali. Questi ultimi hanno confermato l’ipotesi scaturita dal fiuti investigativo dei poliziotti della Sezione Polfer. L’uomo, infatti, aveva ingoiato una decina di ovuli che, una volta espulsi, hanno portato al sequestro di oltre un etto di eroina per un valore di circa 6mila euro. Il passo successivo è stato quello dell’arresto e del suo trasferimento in carcere.

Come è facile comprendere, e come sempre avviene in questo tipo di situazioni l’indagine e il sequestro innescati dal malore in treno proseguiranno per accertare i canali attraverso cui il corriere incensurato è entrato in possesso dell’eroina e la piazza, o le piazze, verso cui era diretta. E questo è il secondo arresto in materia di droga che la Polfer di Foligno mette a segno in tre settimana. Nella giornata del 13 giugno, infatti, è stato rintracciato in provincia di Latina un nigeriano ricercato per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Tutto era iniziato esattamente nel luglio 202 quando lo straniero, che viaggiava sul treno Perugia-Foligno, alla vista del capotreno è sceso alla prima fermata utile, in questo caso quella di Bastia Umbra, abbandonando uno zainetto che è stato consegnato a Foligno agli agenti della Sezione Polfer. I poliziotti hanno quindi esaminato lo zaino individuando al suo interno droga suddivisa in due grossi involucri corrispondenti a 6 etti di eroina e a 3 di cocaina nonché un biglietto di autobus per la tratta Roma-Ferrara intestato ad un cittadino nigeriano. L’uomo è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Perugia e della Sezione Polfer di Foligno coadiuvati dai colleghi di Latina, realtà dove il nigeriano è stato rintracciato.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.