Fiorella Mannoia, dal matrimonio mancato al figlio mai avuto

fiorella mannoia

IL FILM DELLA SECONDA SERATA

‘Noi no’: Claudio Baglioni apre la seconda serata del Festival di Sanremo cantando uno dei suoi successi, accompagnato dai ballerini che – con una coreografia che ricorda quella del tour Al centro – marciano sul palco tirando fuori dalle felpe scure una rosa bianca. Standing ovation dell’Ariston: tutti in piedi per filmare la scena e poi applaudire Baglioni, più rilassato.

All’Ariston arrivano la grazia e la classe di Fiorella Mannoia. Fiorella Mannonia, elegante nel suo completo giacca e pantaloni nero damascato, la rossa cantante ha prima intonato Il peso del coraggio, il nuovo singolo di Fiorella Mannonia che anticipa l’uscita in primavera dell’album “Personale”, e poi in duetto con Claudio Baglioni, che l’accompagna con la chitarra, il suo cavallo di battaglia Quello che le donne non dicono. Emozione in platea che prima le tributa un lungo applauso per Fiorella Mannonia e poi, alla fine dell’esibizione, una meritata standing ovation.

Il matrimonio mancato ed i figli mai avuti 

Fiorella Mannonia amata, però, lo è stata molto. Ma non si è mai sposata. «Non l’ho mai ritenuta una priorità. Le coppie devono stare assieme finché c’è amore». Non può essere eterno? «Ci ho creduto. Però ho sempre pensato anche che la porta era aperta, sia per me che per lui. Forse questo non sposarmi era dettato dal desiderio di non vedere quella porta chiusa». Ora però, con questo fidanzato che la fa sentire finalmente bella, le cose non potrebbero cambiare? «Perché no? Può darsi che presto ci sposeremo».

Se avesse avuto figli, riflette, magari l’avrebbe fatto prima. «Non sono arrivati. C’è questo stereotipo per cui la donna per forza deve farli, altrimenti è donna a metà: non l’ho mai accettato. C’è chi non ha istinto materno, altre che possono sentirsi madri nella vita anche non essendolo. Io non ho avuto figli. C’è stato un periodo in cui li avrei voluti e non sono arrivati ma oggi non mi mancano»

L’emozione di Marco Mengoni

Marco Mengoni emoziona e si emoziona sul palco dell’Ariston, dove torna ospite ancora una volta per il duetto con il cantautore scozzese Tom Walker in Hola, la hit radiofonica. “Sanremo ha la lacrima facile – dice, ringraziando per la standing ovation e visibilmente colpito -. Tornare al festival è sempre abbastanza emozionante: le gambe tremano e il palco… è sempre un po’ troppo”. Mengoni, dopo aver accennato L’essenziale, il brano che gli valse la vittoria nel 2013, con Baglioni al pianoforte, ha cantato con il padrone di casa Emozioni di Lucio Battisti.