Floriana Carannante
Floriana Carannante

L’intera comunità di Monte di Procida piange Floriana Carannante, vittima ieri sera di un tremendo incidente in provincia dell’Aquila. La 26enne è stata investita e uccisa da un’auto pirata.

L’arresto del pirata della strada

I carabinieri della compagnia di Castel di Sangro hanno rintracciato e fermato il conducente dell’automobile coinvolta in un incidente stradale in cui ha perso la vita Floriana Carannante. L’uomo era scappato a piedi, dopo l’incidente stradale sulla strada statale 652, lasciando l’auto sul posto del sinistro. Con la 26enne, alla guida della moto, c’era un giovane, ferito ma non in pericolo di vita, ricoverato all’ospedale San Salvatore dell’Aquila. La salma della giovane si trova all’obitorio di Sulmona.

La Procura della Repubblica del Tribunale di Sulmona, in provincia dell’Aquila, ha aperto un fascicolo d’inchiesta per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente stradale.

Investita e uccisa da un’auto pirata, l’area flegrea piange Floriana Carannante

Erano circa le 23 quando, nella zona di Ateleta, lungo la statale 652 che la collega a San Pietro Avellana, un’auto e una moto si sono scontrate all’altezza di un distributore di carburante. I soccorsi sono scattati immediatamente. Sul posto sono arrivati il 118 e i carabinieri. Per la giovane Floriana Carannante purtroppo non c’è stato nulla da fare.

A quanto è stato possibile ricostruire il conducente dell’automobile avrebbe travolto la moto con a bordo i due motociclisti e poi sarebbe scappato a piedi, lasciando lì la vettura danneggiata. Si tratta di un uomo del posto che ora dovrà rispondere di omicidio stradale e omissione di soccorso.

L’uomo alla guida della moto ha riportato ferite gravi, ma non tali da mettere in pericolo la sua vita. E’ ricoverato all’ospedale San Salvatore dell’Aquila. La salma di Floriana Carannante è invece all’obitorio di Sulmona.

Il cordoglio social per Floriana Carannante

“Che le porte del Paradiso si aprono a te con tanto Amore. Riposa in pace Bell’Anima Non ci sono parole,non ci devono essere parole. ..ma solo silenzio,silenzio che permette di riflettere quanto la vita risulta delle volte atroce .Mi stringo alla famiglia Carannante per la perdita della Piccola Grande Donna Floriana”si legge su Facebook.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.