Attacco sterile e difesa distratta, il Giugliano delude nell’esordio in Coppa

Esordio amaro per il nuovo Giugliano di mister De Stefano, i gialloblù nonostante le tante occasioni create perdono al “Vallefuoco” contro un cinico San Giorgio bravo a concretizzare le occasioni concesse dai padroni di casa.

Nonostante l’ex mister dell’Albanova schieri la formazione tipo, fatta eccezione per Castaldo infortunato, i gialloblù sono parsi distratti in difesa e sterili in attacco facendo fatica a trovare il gol. Il tridente Fava, Caso Naturale e Bacio Terracino sembrava avere le polveri bagnate, infatti nonostante l’assedio alla porta vesuviana le parate del portiere ospite sono state davvero poche. Nella ripresa la musica non cambia e il San Giorgio approfitta di alcune disattenzioni per segnare due volte, con Di Micco, nel giro di un solo minuto. Soltanto l’ingresso di Tommaso Manzo ha portato al gol che ha accorciato le distanze e riaperto il discorso qualificazione.

Tigrotti rimandati e chiamati al riscatto tra sette giorni nella gara di ritorno primo vero crocevia della stagione gialloblù.