Dopo quattro anni di lavoro, sono state rimosse ieri mattina le ultime ecoballe dal sito di stoccaggio Ponte Riccio-Masseria del Pozzo, nel comune di Giugliano, che nel 2017 conteneva 200mila tonnellate di rifiuti. Il sito è molto vicino al comune di Parete, nel Casertano, e per questo,alla rimozione dell’ultima ecoballa, era presente il sindaco di Parete Gino Pellegrino, che ha parlato di «un primo grande risultato dopo tanti anni di lavoro. Così questo territorio tornerà a nascere».

I lavori sono stati affidati dalla Regione Campania a due aziende; presente anche il consigliere regionale Giovanni Zannini, che si è detto soddisfatto perché questo sito era «un gigantesco deposito di rifiuti e rappresentava un grave rischio per la popolazione». Zannini ha poi spiegato che «si va avanti con la rimozione delle ecoballe anche a Taverna del Re e presso gli altri siti di stoccaggio. Ringrazio il governatore De Luca e l’assessore Bonavitacola per la vicinanza alle nostre istanze e per aver mantenuto gli impegni».

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.