19.6 C
Napoli
lunedì, Maggio 23, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Green pass obbligatorio anche da parrucchieri e barbieri, si restringe ancora la lista dei negozi ‘liberi’


Continuano le modifiche alle attività dove si potrà accedere senza pass, la lista si “restringe” ancora. Da oggi obbligatorio per i “servizi alla persona”.

Il Governo si trova in una fase decisiva della gestione pandemica. Non si fermano in fatti i tavoli di confronto con le Regioni, per accogliere e analizzare le proposte dei governatori. In uno dei momenti più cruciali della politica italiana, come quello dell’elezione al Quirinale, il Governo non si arresta, ed anzi avanza ancora modifiche nelle regole anti-covid. Sotto i riflettori in questi giorni vi è la lista delle attività dove si potrà accedere senza pass.

Pass obbligatorio per parrucchieri e barbieri

Scatta intanto da oggi l’obbligo previsto dal decreto del 7 gennaio. L’obbligo prevede che sarà possibile accedere alle attività legate ai “servizi alla persona” solamente se in possesso di pass, e avrà valenza fino al 31 marzo. Questi servizi includono: parrucchieri, barbieri ed estetisti. Sarà quindi possibile usufruire dei servizi offerti da queste attività solo se in possesso del pass. La regola si estende anche per i colloqui con i detenuti. 

Dal 1 febbraio alle attività interessate si aggiungeranno anche i pubblici uffici, servizi bancari, postali, finanziari e le attività commerciali. La linea guida che il Governo sta seguendo per la scelta è quella di non obbligare il controllo del pass a quelle attività che sono “necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona“. Queste esigenze essenziali dovranno essere specificate nel prossimo decreto, che potrebbe arrivare già domani. Una delle novità sarebbe quella di non dover mostrare il pass nelle poste solo ed esclusivamente per il ritiro pensione, considerato esigenza, mentre per tutte le altre attività rimarrà l’obbligo.

In generale nelle attività alimentari, di farmacia, di ottica o che vendono pallet e materiale di riscaldamento sarà possibile entrare senza pass, così come in quelle che si svolgono all’aperto, come il benzinaio. Sarà necessario mostrare il pass per fare acquisti dal tabaccaio.

Le verifiche del possesso del pass sono a carico dei “relativi titolari, gestori o responsabili“, dai quattrocento ai mille euro di sanzione se si violano le regole. 

Le richieste delle Regioni

Continua anche il confronto con i governatori regionali. Una delle richieste mosse da vari governatori è quella di eliminare il sistema “a colori” regionale. “Il sistema dei colori non sembra avere più molto senso” dichiara il presidente della regione Toscana, concorde anche il presidente dell’Emilia Romagna: “va eliminato: attualmente, ad esempio, in zona gialla è tutto uguale al bianco“. Il presidente del Molise specifica poi: “I colori servono a poco e il sistema va abolito, su questo noi governatori siamo pressoché tutti d’accordo“.

Le decisioni

Ieri si è tenuto un primo tavolo di lavoro per decidere il da farsi sulla questione. Presenti al tavolo il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Rezza ed il presidente del Consiglio superiore di sanità e coordinatore del Cts, Locatelli. Si terranno però altri incontri per prendere una decisione condivisa, nel frattempo il sottosegretario alla salute afferma: “C’è una platea del 90% di vaccinati. Di fronte a questo il sistema dei colori generalizzati non ha più senso. L’unico criterio che deve rimanere è quello della zona rossa“.

Il tavolo tecnico ha inoltre aperto un confronto sul tema delle modalità del calcolo dei ricoverati. Allo stesso tempo ha però escluso la proposta di ridurre la quarantena a 5 giorni per i positivi sintomatici. Pare infatti che non ci siano evidenze scientifiche, e che gli esperti non abbiano accertato la sicurezza nel ridurre la quarantena. Aria di approvazione anche sulle modifiche nel ‘contact tracing’ , il tracciamento dei contagi. Si propone infatti di porre maggiore attenzione sui sintomatici, visto l’aumento dei contagiati.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

“Promessa mantenuta!”, Priscilla Salerno festeggia la salvezza della Salernitana con uno spogliarello hot in strada

"Forza Granata ragazzi": lo ha detto la pornostar Priscilla Salerno che, come promesso, intorno alla mezzanotte ha offerto il suo "regalino"...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria