Lavoratori in nero, bagno sudicio e rifiuti speciali, fabbrica sequestrata a Grumo Nevano

Quattro extracomunitari lavoravano “a nero”, senza contributi previdenziali e assistenziali, in un’azienda che confeziona giacche da uomo. La scoperta è dei carabinieri della stazione di Grumo Nevano che insieme a personale dell’asl napoli 2 nord e dell’ispettorato del lavoro di Napoli, hanno effettuato un giro di controlli nella zona.

E’ stato accertato, inoltre, che il loro titolare non li aveva dotati di scarpe e guanti anti-infortunio, non li aveva formati sui loro diritti in materia di salute e sicurezza.
I locali non avevano i prescritti requisiti di salubrità e sicurezza e i bagni  erano sudici.
Nei locali della ditta sono stati inoltre trovati accatastati scarti tessili e ferrosi.
I carabinieri hanno sequestrato il locale, di circa 300 metri quadrati, e le attrezzature.
denunciato il titolare e sospesa l’attività.